• Sab. Set 25th, 2021

500 Maestri D'Arte

Triannuario di Arte Contemporanea – Ars Magistris

L’eco dell’acqua – Omaggio a Gabriele D’Annunzio – Melinda Miceli critico d’arte

Dimaestro

Feb 22, 2021

Tra il pallore delle Tue guance

dinanzi ai tuoi occhi l’alba sostava,

e incantata dall’ammaliante aurora

ho intravisto la Tua anima stregata.

Odo il travaso dell’acqua redentrice

è aria e tempo nitido che scorre,

canto sovrano e bianco frastuono,

fosco respiro di limpida storia,

sorgente di gocce scintillanti.

E danza la polvere d’onda fluente

ora rombo scrosciante e levigante.

Il tuo sguardo liquido bagnato di timori,

è pioggia di rugiada fra muschi fioriti,

per il mio scoprire ingenui paradisi.

Odo il torrente e la montagna,

il suono dell’acqua sottile che salta

riversa sulle sponde spruzzi ed onde,

fruscii ed echi di campane tibetane.

Inno alla Dea dai miti ancestrali

dopo l’ameno tramonto pitturato.

Fiocca ora la pioggia e l’acqua del fiume,

audace si unisce alle onde del mare,

e goccia e risacca modulata dalla cascata.

Immergiti amore nel suo fremito sensuale

come nel battito calmo del mio cuore

come nel silenzio del nostro respiro.

Ascolta una soave voce, mai udita

confusa con lo stormire delle foglie,

sommessa come vortice di mistero

sintesi maliarda di ogni suono e cosa

Dott.ssa Melinda Miceli critico d’arte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *